Cessione pro soluto crediti inesigibili e deducibilità fiscale

La cessione pro soluto crediti inesigibili ai fini della deducibilità fiscale della perdita su crediti è uno strumento irrinunciabile per molte imprese. Vediamo di cosa si tratta.

  • Cessione pro soluto crediti inesigibili: (Crediti incagliati difficilmente recuperabili o inesigibili)
    • Vantaggi:
      • bilancio pulito e trasparente, in linea con le direttive CEE e gli accordi di Basilea 2;
      • perdita fiscalmente deducibile, (27,5%) con beneficio economico/finanziario certo, rilevante ed immediato
      • Risparmio di spese di recupero del credito e legali che sarebbero prive di adeguato ritorno.
    • Come si procede: un nostro partner finanziario acquista pro soluto i crediti  inesigibili o di difficile esigibilità, pagando un corrispettivo modico, vista la natura del credito. La cessione viene formalizzata tramite scambio di corrispondenza commerciale, alla quale viene attribuita data certa, o con scrittura privata registrata. La pratica è istruita e portata a compimento dalla EmmebiConsul, impresa titolare del portale, che certifica l’inesigibilità del credito e alla quale viene riconosciuto un compenso preconcordato per l’attività di consulenza e gestione dell’operazione. Il relativo costo è ampiamente compensato dai vantaggi fiscali che il cedente ottiene avvalendosi di questo servizio, come riportato in questo esempio:

Ipotesi di cessione dei crediti non-performing e beneficio fiscale

CEDENTE Società di capitali

CREDITI CEDUTI € 135.000,00 vantati verso 15 clienti inesigibili

CORRISPETTIVO COMPLESSIVO Per l’acquisto dei crediti € 135,00

VANTAGGIO FISCALE: Perdita accertata 135.000-135= 134.865 €. deducibile fiscalmente nell’anno di stipula del contratto di cessione (articolo 101, comma 5 TUIR) per il 27,5% ai fini Ires

Risparmio fiscale pari a €. 37.087,87 (27,5% di € 134.865)

Modulo di proposta Cessione pro soluto crediti inesigibili e deducibilità fiscale